Prima metà del 2021, ci prendiamo una pausa

Durante la prima metà del 2021 abbiamo continuato a postare brani e racconti in maniera intensiva. In pratica abbiamo esaurito il materiale che avevamo a disposizione.
Non abbiamo tralasciato tutto il lavoro necessario per pubblicizzare le traduzioni dei nostri libri dato che è stato risolto nel frattempo il problema con la piattaforma Babelcube.

Dopo aver superato le 1000 visite al mese (Marzo 2021), cosa che non accadeva da un paio d’anni, le visite hanno iniziato pian piano a calare, effetto probabilmente della riapertura: la gente è tornata a passare meno tempo su computer e cellulare, e questa è una cosa buona.

Sono rimaste ancora ferme le pubblicazioni di nuovi libri, giochi e favole personalizzate. Abbiamo introdotto l’etichetta “Best seller” al libro pubblicato più venduto e al libro tradotto più venduto:

Io scelgo tutta un’altra scuola ha venduto sinora 429 copie

Progetto Homeschooling ha venduto sinora 354 copie
Purtroppo non abbiamo le statistiche di vendita relative a Come apprendono i bambini, la traduzione di Marzia del famosissimo libro di John Holt, che sicuramente avrà riscosso un grande successo anche in Italia.

Anche il fronte traduzioni ha subito un rallentamento. Tanti dei nostri libri sono stati già tradotti in ingese, francese, spagnolo e portoghese e non cerchiamo di farli tradurre in altre lingue: in particolare, sono già stati tradotti tutti in spagnolo e quindi, finché non ne pubblicheremo altri, non avremo nemmeno modo di farli tradurre in tale lingua. Vogliamo perciò ringraziare tutte le traduttrici e i traduttori che si sono impegnati per portare i nostri racconti nella loro lingua madre: in particolare Isabel Mª Garrido Bayano, che ha tradotto tutta la serie de “Il mondo di Yesod”, “Un mondo per Sharon” e “I racconti della Quercia”, ma vogliamo ricordare anche Marlo Arellano López, Elizabeth Garay, Erick Carballo, Francisco Rodríguez del Río, Rebeca Pérez Durán, Marcela Gutiérrez Bravo, Alice Marta Croce, Carolina La Rosa

Durante questo semestre abbiamo pubblicato 3 traduzioni in inglese, 2 in spagnolo e 1 in francese. Ecco l’elenco delle traduzioni

Grazie a tutti per averci seguito anche in questi primi sei mesi del 2021.

Pubblicità

ALFAbeto – WX wx

W e X vivevano da sempre vicine, ma a X questo non andava a genio, perché W era una lettera estremamente competitiva.
Ogni volta che X indicava la posizione di un tesoro, W si precipitava a dissotterrarlo e lo mostrava a tutti tracciando un gran segno di “evviva”. Quando qualcuno voleva acquistare un abito e X mostrava con competenza tutte le taglie disponibili, dalla XS alla XXXL, W era sempre pronta a festeggiare ogni acquisto con un enorme “WoW”. Se X si interessava alla musica e iniziava a suonare lo Xilofono, W scaricava tutte le sue canzoni tramite Wi-fi, le ascoltava con il Walkman e iniziava a ballare il Walzer (anche se la canzone era quella dei Watussi). Quando X si preparava per un incontro di Xare, W si teneva tutto il Weekend libero per organizzarle il miglior Warm-up possibile, a base di Wurstel e Wafer (evitava però la salsa Wasabi).
Per cercare di liberarsi della continua presenza di W e non diventare una totale Xenofoba, X si era rivolta al suo altro vicino – Y – con il quale condivideva un interesse variabile per la matematica e la scienza in generale, spaziando dai numeri romani alle moltiplicazioni, dai raggi X fino ad arrivare all’uso della X-BoX e del linguaggio Xml.
Il consiglio di Y era stato quello di rivolgersi al famoso Mastro X, che si diceva abitasse nel bosco poco distante.
X si recò quindi nel bosco, ma, sebbene fosse un’appassionata di film del mistero (mentre W adorava quelli Western), ben presto l’essere sola la terrorizzò. Che sorpresa, perciò, quando vide arrivare W! Preoccupato per la prolungata assenza di X, W era diventato un esperto di WWW, WhatsApp e Wikipedia, pur di ritrovarla.
X stava per correre ad abbracciare W, quando sentì una voce vagamente familiare dire “Altrimenti che ci fai, nanerottolo?” e qualcun altro pronunciare una potente formula magica. X e W non fecero in tempo a correre al riparo che vennero investite da un’ondata di energia che le trasformò in x e w.
Per un po’ non riuscirono più a mettersi all’inizio delle parole e dovettero dedicarsi ad altri interessi: x iniziò a suonare il saXofono, a usare il faX e il miXer e a praticare la boXe, ma era felice ogni volta che w le portava altri kiWi da mangiare o faceva il doWnload delle sue canzoni.

 

 

* * * * * * * * * * * * * * * * * * *

 

Se state cercando altre favole o racconti da scaricare gratuitamente, potete andare alla nostra pagina dei Libri pubblicati e cliccare sui libri con l’immagine

Download-Free

PbEM – Castello – Brian/Cassandra – 21/04/08

«Tre gruppi di tre persone» ripeté Brian sghignazzando «ma non siamo solo in otto? A meno che Baldo non voglia venire con noi… Comunque non capisco cosa sia tutta questa fretta: perché non ci facciamo prima mostrare quali sono le nostre stanze? Potremmo rilassarci un attimo e potremmo appendere le prime lenzuola proprio a quelle finestre».

Cassandra sbuffò, ma sorrideva: «Tre gruppi da due persone! E siamo sei».
Riprese le sue lenzuola: «In effetti potrebbe essere interessante vedere subito le stanze e rilassarci… ma… credo che io e Frank siamo abbastanza galvanizzati da questa storia da voler a tutti i costi sfruttare quest’onda di entusiasmo per fare subito gran parte del lavoro!»

 

 

* * * * * * * * * * * * * * * * * * *

 

 
Se state cercando altre favole o racconti da scaricare gratuitamente, potete andare alla nostra pagina dei Libri pubblicati e cliccare sui libri con l’immagine

Download-Free